Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie seleziona "leggi". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

ven 19 / lun 22 aprile 2019 | PASQUA nelle MARCHE (4 gg / 3 nt)

 

 

URBINO
FANO | FOSSOMBRONE
ROCCA DI MONDAVIO
SANT’ANGELO IN VADO
CASTELLO DI GRADARA

 

(4 gg / 3 nt)

 

A Pasqua venite a trascorrere giorni d’incanto e armonia tra i dolci paesaggi marchigiani, lungo un itinerario costruito passo dopo passo, per condurvi in una terra dove il grande Rinascimento italiano ha toccato ogni angolo, ogni contrada, anche le più romite. Risalendo la valle del fiume Metauro, attraverso paesaggi di grande bellezza, scanditi da rocche signorili, eleganti e antichi ponti, si giungerà infine a Urbino, Patrimonio UNESCO, sintesi perfetta del miracolo artistico italiano. Emozione e commozione attendono anche al Castello di Gradara, affacciato sulla Romagna, per la struggente vicenda di Paolo e Francesca, celebrata da Dante.


1° giorno | VENERDÌ 19 aprile 2019
TRIESTE | FANO

Alle ore 07.00 partenza in bus riservato da Trieste (Piazza Oberdan, Palazzo della Regione) alla volta delle Marche. Soste tecniche e pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio arrivo a Fano, rinomata cittadina sulle sponde dell’Adriatico. Incontro con la guida e visita di questo antico centro, anticamente chiamato Fanum Fortunae, in onore al Tempio della Dea Fortuna. L’itinerario scandisce la storia lunghissima di Fano: l’Arco di Augusto, assieme alle mura difensive, attesta l’epoca romana; porta Maggiore, il Duomo con opere del Domenichino e la famosa Cappella Nolfi (in esuberante stile barocco), la chiesa S. Maria Nuova con la celebre “Pala di Fano” del Perugino, sono solo alcuni degli edifici che restituiscono le suggestive memorie dell’epoca medievale e rinascimentale.
Al termine, degustazione della famosa Moretta Fanese (caffé corretto con liquore). Trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.


2 ° giorno | SABATO 20 aprile 2019 

FOSSOMBRONE | ROCCA DI MONDAVIO
Prima colazione in hotel. A seguire partenza alla volta di Fossombrone. Incontro con la guida e visita della splendida cittadina di origine romana, cresciuta sulle sponde del Metauro, lungo la via Flaminia. Passo dopo passo, Fossombrone si rivela nella sua bellezza, dove l’architettura si sposa con la natura delineando un paesaggio degno della grande tradizione italiana. Scoprirete i portici a loggia sul corso princIpale, creati per facilitare il commercio in tutte le stagioni; ammirerete la Chiesa di San Filippo, un inaspettato trionfo di barocco; scoprirete la Casa Museo Quadreria Cesarini, un suggestivo esempio di “casa colta” che racchiude una considerevole collezione di opere di grandi artisti italiani tra le due guerre; raggiungerete, infine, il cosiddetto “occhio di Fossombrone”, il Ponte della Concordia che scavalca il fiume con unico arco a tutto sesto (per la sua elegante semplicità è uno dei più ammirati ponti in Italia). Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della possente Rocca di Mondavio. La giornata terminerà con un'esclusiva visita del teatro Apollo, aperto in esclusiva per Voi!Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

MONDAVIO. Sorto su una dolce collina marchigiana, il centro di Mondavio per il suo centro storico – tra i meglio conservati d’Italia – rientra tra “I Borghi più belli d’Italia”. Monumento per eccellenza è la rocca, commissionata a fine Quattrocento dai Della Rovere, giunta pressoché integra fino ai giorni nostri. Tra camminamenti e mura difensive, non lasciatevi sfuggire dagli spalti la veduta che si apre sul dolce paesaggio marchigiano circostante. Il centro storico di Mondavio, inoltre, custodisce gelosamente una deliziosa chicca: il Teatro Apollo, un suggestivo esempio di teatro ottocentesco con appena 80 posti, ricavato all’interno di una chiesa rinascimentale.



3° giorno | DOMENICA 21 aprile 2019 

SANT’ANGELO IN VADO | URBINO
Prima colazione in hotel. Partenza per Sant’Angelo in Vado, nell’alta valle del Metauro. Questo antico centro medievale deve il suo nome al fatto che qui – oggi come ieri – si può attraversare il fiume a piedi o a cavallo. Incontro con la guida e visita alla Domus del Mito, nei pressi del paese. Si tratta di un recente rinvenimento archeologico, tra i più importanti d’Italia per i meravigliosi mosaici che ornavano questa domus gentilizia risalente al I sec. d.C. ed estesa oltre 1000 mq. Al termine, partenza per Urbino, la città ducale culla del Rinascimento e dichiarata “Patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO. Pranzo di Pasqua in ristorante a base di specialità locali secondo la più classica tradizione. Nel pomeriggio incontro con guida e visita di questa città, dal patrimonio artistico e architettonico a dir poco immenso. Il pomeriggio è dedicato alla scoperta di Palazzo Ducale, il progetto più ambizioso di Federico da Montefeltro: senza dubbio uno degli edifici più rappresentativi dell’intero Rinascimento italiano (imperdibile lo studiolo del duca), oggi è anche sede della Galleria Nazionale delle Marche. Al termine rientro in hotel per cena e pernottamento.


URBINO Fu soprattutto grazie a Federico di Montefeltro – uomo di eccelsa mente e cultura, eccezionale mecenate – che Urbino nel corso del Quattrocento crebbe in splendore fino a divenire la persa rinascimentale, ammirata in tutto il mondo. Alla corte del duca Federico, infatti, furono chiamati ad operare e lasciare il loro segno i più grandi uomini del Rinascimento italiano: un nome fra tutti, Piero della Francesca. Urbino tra l’altro
diede anche i natali al pittore Raffaello Sanzio. Il pomeriggio è dedicato alla scoperta di Palazzo Ducale e dell’Oratorio di San Giovanni.



4° giorno | LUNEDÌ 22 aprile 2019 

GRADARA | TRIESTE
Prima colazione in hotel. Rilascio camere e partenza alla volta di Gradara. Incontro con la guida e visita della celebre borgo al confine tra Romagna e Marche. Per la sua atmosfera e il pittoresco centro storico, è stato dichiarato “Borgo dei Borghi 2018”. Il paese è famoso per il castello dove si consumò la triste vicenda degli amanti “Paolo e Francesca”, immortalata da Dante Alighieri. Passeggiata nel centro storico e visita del castello. Pranzo in ristorante a base di specialità marchigiane. Nel pomeriggio partenza per Trieste con arrivo previsto in tarda serata.


CASTELLO DI GRADARA E IL BORGO Il castello e il borgo fortificato di Gradara rappresentano uno dei complessi medievali meglio conservati d’Italia.
Sono luoghi ricchi di storia: gli interni ricordano gli splendori delle potenti famiglie che qui dominarono, dai Malatesta, agli Sforza, ai Della Rovere. Qui
si consumò la tragica vicenda degli sfortunati amanti Paolo e Francesca, cantata nelle celebri terzine dantesche (Dante, Inferno, Canto V, vv .100-107):


Amor, ch'al cor gentil ratto s'apprende
prese costui de la bella persona
che mi fu tolta; e 'l modo ancor m'offende.
Amor, ch'a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m'abbandona.
Amor condusse noi ad una morte:
Caina attende chi a vita ci spense».

 


QUOTA DI PARTECIPAZIONE
A PERSONA

(min 25 pax)

 

 

€ 615,00.-

 



Supplemento singola (numero limitato): € 60,00

Acconto da versare all’atto della prenotazione: € 130,00 + eventuale assicurazione (Saldo 1 mese prima della partenza)

Ingressi a monumenti e siti di interesse da pagare in loco: circa € 27,00 (fatto salvo diritto ad eventuali riduzioni o gratuità)

 

La quota di partecipazione comprende: 

  • Pullman riservato;
  • 3 notti in hotel in stanza doppia con trattamento di mezza pensione (incluso ½ lt acqua e ¼ lt vino ai pasti);
  • 3 pranzi in ristorante (incluso ½ lt acqua e ¼ lt vino ai pasti);
  • Accompagnamento di guida turistica qualificata per 2 giornate intere e due ½ giornate;
  • Accompagnatore da Trieste;
  • assicurazione medica/bagaglio.

 

La quota di partecipazione non comprende: bevande, pasti e ingressi non previsti, assicurazione annullamento facoltativa e tutto quanto non espresso ne “la quota di partecipazione comprende”.

 

 

IMPORTANTE: Per esigenze tecniche, l’ordine delle visite potrebbe subire delle modifiche senza però alterare il contenuto del programma

NOTA BENE All'atto della prenotazione è possibile stipulare una polizza contro l'annullamento del viaggio – non sarà possibile emetterla successivamente alla conferma.Inoltre, vi preghiamo di avvisarci tempestivamente di allergie e/o intolleranze alimentari.

PENALITA’ IN CASO DI ANNULLAMENTO DA PARTE DEL CLIENTE : Richiedete le condizioni e termini di viaggio.

 

 

Data di pubblicazione: 17 novembre 2018

 

 

Organizzazione tecnica: Mittelnet Sas di Giorgini S. & Co.Aut. n. 2497/Tur dd. 24/08/05 Regione Fvg - Polizza R.C Europ Assistance n. 21486 ai sensi art. 49 L.R. 02/02  Comunicazione ai sensi dell'art 16 della legge 269/98. Polizza assicurativa  ex art. 50, 2° comma del decreto legislativo 23 maggio 2011, n. 79 (Codice del Turismo): Assicurazione FILO DIRETTO ASSICURAZIONI S.p.A: nr. 5002002211/l. La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile anche se gli stessi sono commessi all'estero..

Mittelnet Sas  di Giorgini S. & Co. - via San Giorgio 7A – 34123 - Trieste
 Tel 040/9896112 – Fax 040/4606996
Partita Iva e Codice Fiscale 01076920329 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  www.mittelnet.com